Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)
 
Sauze Mountain Classic
Descrizione

La Sauze Mountain Classic è una gara di crosscountry che ogni anno attira numerosi atleti sul suo bellissimo percorso. Qui di seguito proponiamo la versione più lunga della marathon (totale 60 Km circa con dislivello altimetrico di 1980 m) e quello più breve della granfondo (totale 44 Km circa con dislivello altimetrico di 1395 m).

Percorso Marathon

Partenza Sauze d’Oulx (1510 m.) - Grandvillard (1521 m.) - Monfol (1666 m.) - Gr.Randuin (1750 m.) - strada dei Cannoni - Casa Cantoniera (2550 m.) - Gran Costa - Colle Lauson - Colle Blegier - Monte Genevris (2533 m.) - Costa Piana - Col Bourget - Col Basset - NS des Broussailles - Chalet Molino - Sportinia - Pian della Rocca (2120 m.) - Sarnas - Tachier (1662 m.) - Malafos Alta (1813 m.) - Malafos Bassa - S. Maddalena (1378 m.) - S. Lorenzo (1481 m.) - Jouvenceaux - arrivo a Sauze d’Oulx (1510 m.).

Percorso Granfondo

Sauze d’Oulx (1510 m.) - Grandvillard (1521 m.) - Monfol (1666 m.) - Gr.Randuin (1750 m.) - Ferro di Cavallo - Colle Blegier - Monte Genevris (2533 m.) - Costa Piana - Col Bourget - Col Basset - NS des Broussailles - Chalet Molino - Sportinia - Pian della Rocca (2120 m.) - Sarnas - Tachier (1662 m.) - Malafos Alta (1813 m.) - Jouvenceaux - arrivo a Sauze d’Oulx (1510 m.).

Caratteristiche
Area Geografica: Alpi dell'Alta Val Susa
Partenza: Sauze d'Oulx
Dislivello: 1980
Sviluppo: 60 km
Difficoltà: BC/OC
Durata: 5 h
Cartografia: Fraternali 1:25.000 n. 1, Bardonecchia, Oulx, Sauze di Oulx, Salbertrand, Exilles, Chiomonte, Nèvache
 
Borgata Seu
Descrizione

Itinerario con partenza dal centro di Sauze, in direzione Monfol. Seguendo la strada asfaltata si giunge alla frazione Monfol (possibilità di fare rifornimento di acqua). Si continua sulla strada che diventa sterrata e si giunge al piazzale superiore (barra ingresso Parco Gran Bosco). Entrando nel Parco si procede su un falso piano ed al primo bivio occorre seguire la strada sulla destra. Al secondo bivio si deve seguire l’indicazione Montagne Seu. Si incontra prima un falso piano e poi una lunga discesa sino ad arrivare alla piccola frazione (è presente un rifugio per ristorarsi nel periodo estivo). Tornando indietro al bivio Seu-Blegier, seguire questa indicazione, si incontra subito una salita piuttosto ripida, dopo una serie di tornanti, si raggiunge il bivio Blegier-Enfers, proseguire in discesa verso Enfers. Scendendo si incontra la sbarra di accesso al Parco, si prosegue sullo sterrato sino alla strada asfaltata che in salita conduce all’Istituto Zootecnico. Si continua a scendere sino ad arrivare in Sauze paese.
Quota massima 1822 m.

Caratteristiche
Area Geografica: Alpi dell'Alta Val Susa
Partenza: Sauze d'Oulx
Piazzale Miramonti
Dislivello: 400 m
Sviluppo: 20,7 km
Durata: 3 h - 4 h
 
Malafosse Bassa
Descrizione

Dal centro di Sauze d’Oulx, si scende fino a Jovenceaux dove, all’interno del centro storico, pochi metri dopo la cappella, si gira a sinistra. Qui inizia un sentiero sterrato piutosto stretto, ma ciclabile, che conduce ad una strada sterrata proveniente dalla valle e più precisamente da San Marco. Pochi metri dopo il bivio si trova sulla destra una piccola cappella. Si prosegue sempre dritto fino a raggiungere una biforcazione. Entrambe le strade conducono fino a Malafosse Bassa. Quella a sinistra è meno ripida. Per il ritorno si può seguire lo stesso percorso fino al bivio per Jovenceaux e poi, eventualmente, scendere fino a San Marco e tornare a Sauze d’Oulx seguendo la strada Provinciale. E’ consigliata anche una visita a Jovenceaux, piccolo centro recentemente restaurato, con la Chiesa di Sant’Antonio ed i suoi affreschi quattrocenteschi.
Quota massima 1510 m.

Caratteristiche
Area Geografica: Alpi dell'Alta Val Susa
Partenza: Sauze d'Oulx
Dislivello: 350 m
Sviluppo: 9 km
Durata: 2 h
 
Via lattea
Descrizione

Si parte da Piazza Miramonti (fontana) a Sauze d’Oulx e si seguono le indicazioni per Sportinia prendendo via Dolmaire. Dopo essere passati sotto la galleria si raggiunge un incrocio, lo si attraversa e si prosegue per Richardette-Sportinia. Si transita a Richardette (1700m; fontana) e si continua per 1,5 km, fino a lasciare l’asfalto per la strada sterrata a destra, che conduce a Sportinia. Si passa sotto gli impianti di risalita del Genevris e si prosegue per l’alpeggio Gaggera, e per Pian della Rocca (2096m 6,5 km) fino ad arrivare a Sportinia (2140m 9,5km), si continua passando dalla Cappella di N.D. des Brousailles (2327m, 10.5 Km) e si arricva al Col Basset (2424m, 13 km). Si pedala verso l’ovovia che sale da Sestriere Borgata e si vede poco sopra; una volta scollinato si scende sulla sterrata per qualche metro fin a individuare il single track che scende a destra della strada. Seguendo questo sentiero che attraversa un paio di volte la strada, si arriva sulla sinistra orografica di un ruscello (all’altezza della stazione intermedia dell’ovovia che si vede sulla sinistra) lo si attraversa e si prosegue sull’altro lato. Il sentiero è molto bello e fa venire voglia di correre, ma bisogna fare attenzione perché è frequentato anche da escursionisti a piedi . Dopo avere attraversato un ponte di legno, si arriva ad un punto sosta per Camper, ormai a Sestriere (2035m; 17 Km). Si prende la strada asfaltata verso destra passando a fianco del Lago Losetta e della Pista d’Atletica, fino ad arrivare ad un incrocio, con il Palazzetto dello Sport a sinistra, si procede a destra per un centinaio di metri e si gira nuovamente a destra in salita su una sterrata. La si percorre per 1,5 km fino ad incontrare sulla sinistra un’indicazione per il sentiero Gelindo Bordin (2230 m, 19 Km), che va imboccato . Si passa sotto i cavi dell’ovovia che sale al Monte Fraiteve (2701m), si supera un piccolo torrente , si tiene la sinistra, e subito dopo la destra. Percorsi 300 metri circa,, dopo una curva verso destra è necessario prestare atenzione ad un passaggio un po’ esposto. Si continua fino alla fine del sentiero (23Km) e si scende sulla stada a sinistra. Al bivio successivo si continua a destra e si segue la strada fino a Soleil Boeuf (2027, 24,5 Km) dove si prende lo sterrato che passa a monte dell’arrivo della seggiovia e che diventa subito ripido; ancora pochi metri e, con attenzione, va individuato su un albero a destra il cartello del Sentiero Balcone. Si segue questo sentiero, che in alcuni punti costringe a scendere dalla bici, e che porta ad un bivio dopo avere attraversato un ruscello; si segue la diramazione a sinistra in direzione Autagne. Si inizia scendere sulla strada abbastanza ripida e sconnessa, giunti al bivio si prosegue a destra in discesa. Si supera il nucleo di case di Autagne (1674m, 29,5 km) e si arriva alla borgata Colombiere (1512m, 30KM). Presso una curva contraddistinta da una fontana e da un bollino rosso su un palo della luce, si gira a destra, si attraversa il gruppo di case e si gira ancora a destra, dopo l’ultima. Si prosegue a sinistra (30,5 Km; bollino rosso), e dopo un paio di Km si prende a destra la traccia meno visibile che sale per il prato (seguire il segno GS in rosso), dopo il quale il sentiero riprende. Si seguono i bollini rossi a sinistra, non il segno GS che indica il sentierio ripido a destra. Dopo un centinaio di metri si arriva in un prato con un grosso larice distinto da un bollino rosso e proseguendo a monte si incontrano altri segni colorati sugli alberi.Si prende il sentiero a sinistra seguendo i segni rosa/arancio lesciati da una recente edizione dell’Iron Bike. Si arriva in un prato (32,5 Km) da cui, guardando in alto a destra, si vede la cappella di N.D. des Broussailles. Proseguendo dritto siimbocca la strada in leggera discesa (segno GS rosso su un albero a sinistra) che, dopo avere superato un ponte, porta a Malafosse Bassa (1401 m; 34 KM; fontana). Superata la frazione si gira sulla sterrata a destra, si inizia a scendere, e, dopo avere passato la Cappella di Santa Maddalena (1378m), si imbocca il sentiero 14 a destra in salita: si prosegue dritto, facendo attenzione a non deviare a destra sul 16 per il Barracan. Arrivati a Jovenceaux (1382m; 37KM; fontana), si entra nel borgo, si gira a destra, e si ragiunge la strada asfaltata che riporta in salita a Sauze d’Oulx.
Quota massima 2424 m.


Caratteristiche
Area Geografica: Alpi dell'Alta Val Susa
Partenza: Sauze d'Oulx
Piazzale Miramonti
Dislivello: 1250 m
Sviluppo: 39 km
Durata: 5 h
 
Testa dell'Assietta
Descrizione

Si parte dal paese di Sauze d’Oulx e ci si dirige verso Monfol (1666m, 3 Km; fontana). Entrati nel parco naturale del Gran Bosco di Salbertrand si abbandona l’asfalto e si prosegue su strada sterrata fino all’area pic-nic Serre Blanche (1735, 4 Km); si supera la sbarra del divieto di transito e si seguono le indicazioni per Bleger, passando poco dopo a fianco di una piccola radura dove è posizionata una torretta, d’avvistamento per ammirare gli animali del Parco. Si incontrano tre bivi in successione: al primo si prosegue a destra per il Col Blegier, al secondo ancora a desra per il Colle Blegier-Assietta e infine a sinistre, sempre per il Colle Blegier-Assietta. Al bivio successivo si imbocca sinistra la Strada dei Cannoni (2059 m; 8 KM), che va percorsa ignorando il sentiero che scende sulla sinistra e che ci porterebbe a Montagne Seu. Più avanti, ci si imbatte in una piccola radura (2190m, 10 km) dove può essere utile fare una pausa prima di proseguire. Dopo 1 Km il bosco finisce e si apre un ampio panorama: guardando verso nordest possiamo riconoscere un’altraq torretta d’avvistamento che si erge sui prati e, poco sopra, la cima della Testa del Mottas.

Caratteristiche
Area Geografica: Alpi dell'Alta Val Susa
Partenza: Sauze d'Oulx
Sviluppo: 44 km
Durata: 4 h 30


Meteo

Webcam Clotes

Webcam Campetto

Webcam Sportinia